Giuria 2019

Lucio Matarazzo (Italia) – Presidente della Giuria

Curriculum

Lucio Matarazzo ha studiato al Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino con il M° E.Caliendo conseguendo il diploma “Summa cum laude”. Ha seguito corsi di perfezionamento con O.Ghiglia e J.Tomas e poi con A.Gilardino presso l’Accademia Superiore di Musica “L.Perosi” di Biella dove si è diplomato con “Eccellente – Menzione Speciale”. Sin dal periodo di studi in Conservatorio ha formato con il chitarrista M.Fragnito un duo di chitarre che si è imposto subito a livello internazionale come una delle più importanti formazioni di questo genere. In duo ha vinto il primo premio in importantissimi concorsi di musica da camera. Ha partecipato ad importanti festival di musica contemporanea. Ha curato la revisione e la pubblicazione per le Ed.Berben, nella collana di musiche del ‘900 per chitarra diretta da A.Gilardino, di opere di S.Dodgson, A.Ruiz Pipò, A.Piazzolla, F.Farkas. Ha fatto più volte parte di commissioni di importantissimi concorsi internazionali. Nel 1996 ha costituito, con tre giovani chitarristi diplomati con lode presso il Conservatorio di Avellino, un quartetto di chitarre, il GuitArt Quartet che è oggi considerato una delle formazioni più importanti e originali nel panorama chitarristico mondiale, motivato da un preciso progetto innovativo basato su una nuova concezione del quartetto di chitarre che percorre l’idea di una concertazione ai limiti del più arduo virtuosismo. La consacrazione internazionale del GQ avviene sempre nel 2001 quando Leo Brouwer scrive il Concierto Italico per il GQ, primi italiani a cui il maestro cubano dedica un suo concerto, dopo quelli scritti per i “grandi” della chitarra come J.Bream e J.Williams. Il “Concierto” viene eseguito in prima mondiale al Festival Internazionale di Todi con la direzione dello stesso Brouwer con il quale vengono realizzati sia il CD che un film-documentario in DVD che racconta la storia di quello che è stato definito dalla critica “l’evento chitarristico dell’anno”. Centinaia i concerti tentuti dal GQ nei maggiori festival e rassegne internazionali, tra cui quelli di Madrid, Lublino, Gliwice, Iserlohn, León, Cuba, Santo Tirso, L’Avana, Barcellona, Ciudad Real, Cordoba, Roma etc. Con i componenti del GQ Lucio Matarazzo collabora anche alla conduzione di Guitart e di Guitart International, due tra le più prestigiose riviste dedicate al mondo della chitarra. Oltre ad essere titolare della Cattedra di Chitarra presso il Conservatorio Statale di Musica di Avellino, è anche Direttore del Dipartimento di Chitarra e dei Corsi di Laurea di I e II Livello in Chitarra presso lo stesso Conservatorio.

Adriano Del Sal (Italia)

Curriculum

Nato nel 1977, inizia  lo studio della chitarra sotto la guida di Stefano Viola al Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine dove si diploma nel 1999 con Guido Fichtner conseguendo il massimo dei voti e la lode. Contemporaneamente frequenta le lezioni all’Accademia “Francisco Tàrrega” di Pordenone perfezionandosi con Stefano Viola e Paolo Pegoraro. Si perfeziona con David Russell, Manuel Barrueco, Stefano Grondona, Angelo Gilardino, Alberto Ponce e Carlo Marchione. Adriano ha messo d’accodo le giurie di importanti concorsi nazionali ed internazionali vincendo ben 12 primi premi. La vincita del concorso internazionale “Julian Arcas” di Almeria (Spagna) gli ha dato la possibilità di incidere il suo primo CD solistico per la RTVE (Radio Television Espanola). Nel 2003 ha ricevuto, nell’ambito del Convegno Internazionale di Alessandria, il prestigioso riconoscimento “La Chitarra d’oro” quale miglior giovane concertista dell’anno a livello internazionale. Nel 2004 è risultato vincitore del prestigioso concorso “Michele Pittaluga”, premio città di Alessandria. David Russell, nell’ambito di un’intervista in un’importante rivista specializzata, lo ha citato tra i migliori giovani concertisti del momento. Adriano Del Sal ha ottenuto il 1 premio al prestigiossimo “Certamen Francisco Tarrega”(premio del pubblico e per la miglior interpretazione dell’opera di Tarrega), Benicasim,Spagna. Incide per la etichetta discografica Naxos. È docente presso l’accademia di perfezionamento “F.Tarrega” di Pordenone e presso l’Universität für Musik und Darstellende Kunst Wien- Austria.

Maroje Brčić (Croazia)

Curriculum

Maroje Brčić ha iniziato a suonare la chitarra all’età di 7 anni sotto la guida del padre Stefanin Brčić. Ha completato gli studi liceali nella classe del prof. István Römer diplomandosi poi in  chitarra classica alla Music Academy di Zagabria nella classe del prof. Darko Petrinjak. Insegna chitarra presso l’Accademia d’arte dell’Università di Spalato ed è spesso invitato a tenere  masterclass ed a far parte di giurie in concorsi nazionali ed internazionali.
Oltre ad essersi esibito sia come solista che come membro di vari ensemble da camera in tutti i principali festival e sale da concerto in Croazia si è distinto anche in diversi paesi europei (Austria, Azerbaigian, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Francia, Italia, Lettonia, Ungheria, Paesi Bassi, Germania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia) e negli Stati Uniti (New York, Miami, Washington, Monterey, Los Angeles, San Francisco). Si è esibito come solista di chitarra con importanti orchestre.
Maroje Brčić ha incoraggiato molti compositori croati a dedicare alla chitarra alcune loro opere.  Ha ricevuto diversi riconoscimenti per l’attività didattico-artistica quali: Premio concesso dal Presidente dell’Università di Zagabria,  diploma “Milka Trnina” con il Dubrovnik Guitar Trio „Orlando Prize“ per la migliore interpretazione musicale (insieme a Zoran Dukić) al Dubrovnik Summer Festival.
Ha pubblicato sei compact disc per case discografiche in Croazia e Austria ed un libro.

Ðani Šehu (Bosnia)

Curriculum

Ðani Sehu ha ricevuto la prima educazione musicale nella sua città natale di Sarajevo, Bosnia-Erzegovina. Ha studiato chitarra con il professor Rafael Andia presso l’Ecole Normale de Musique Alfred Cortot a Parigi, Francia. Nel 2000, Sehu ha continuato la sua formazione presso l’Universität für Musik und Darstellende Kunst di Vienna, Austria. Ha studiato con i professori Konrad Ragossnig e Alexander Swete e si è laureato nel 2006 presso la classe per concertisti  di chitarra. Ha conseguito la laurea nel 2010 studiando con il professor Alexander Swete. Nel corso della sua formazione, Sehu ha frequentato seminari e corsi di perfezionamento con diversi docenti ed artisti di fama mondiale. Come solista e musicista da camera, Sehu è esibito in tutta la Bosnia-Erzegovina, Croazia, Serbia, Austria, Francia, Svezia, Italia e Germania. Si è esibito come solista con l’Orchestra filarmonica di Sarajevo (Bosnia-Erzegovina), il Tonart Simfonietta (Austria), e il quartetto d’archi di Dubrovnik (Croazia).
Dal 2006 Sehu presta la sua attività didattica come professore di chitarra presso l’Accademia di Musica di Sarajevo, Bosnia-Erzegovina. Molti suoi studenti hanno ottenuto l’attenzione di tutto il mondo con i loro successi in concorsi internazionali e concerti in tutta la Bosnia-Erzegovina e all’estero.
Oltre all’attività concertistica Sehu è spesso ospite di numerosi festival internazionali come docente di master class e come membro di giurie. È direttore artistico del Sarajevo International Guitar Festival e Internazionale “Summer School SIGF”.

Hubert Käppel (Germania)

Curriculum

Hubert Käppel è tra i più influenti maestri e chitarristi della sua generazione. Nato a Bensberg, Germania, è l’unico chitarrista tedesco ad aver vinto il Concorso Internazionale di Interpretazione di Gargano, Italia. Dopo la formazione presso il “College of Music” di Colonia, ha completato i suoi studi di chitarra classica con Konrad Ragossnig presso l’Accademia di Musica di Basilea, in Svizzera e con Oscar Ghiglia in Italia. Dopo aver terminato gli studi, Hubert Käppel si è affermato come importante interprete e insegnante di chitarra, tenendo tournée in tutta Europa, Asia, Nord e Sud America come concertista, solista con l’orchestra e in musica da camera. Ha tenuto concerti e masterclass in molti festival internazionali di musica e di chitarra, oltre ad essere stato inoltre molte volte  invitato  quale membro di giurie nei principali concorsi di chitarra. Hubert Käppel ha effettuato molte registrazioni, e suonato per numerose radio nazionali ed internazionali e trasmissioni televisive. Attualmente, svolge attività didattica  presso la Musikhochschule, una delle classi di chitarra di maggior successo in Europa. Molti studenti di questa classe sono stati i vincitori di concorsi internazionale. Nel 2001, Hubert Käppel ed il compositore Giorgio Schmitz hanno creato la “Coblenz Guitar Academy”, una scuola di alto perfezionamento per lo sviluppo di giovani chitarristi con talento eccezionale. Ha scritto anche un metodo di chitarra pubblicato da AMA Musikverlag.

Neno Munitić (Croazia)

Curriculum

Nato a Spalato (Croazia), si è diplomato all’Accademia musicale “Ino Mirkovic” di Lovran sotto la guida del maestro Goran Listes. Nel 2002 ha vinto il primo premio assoluto al concorso Internazionale “Città di Casarza Ligure”, lo stesso anno si classificò secondo al Concorso Internazionale di chitarra “Lario in Musica” di Varenna. Numerosi i riconoscimenti attestagli dal Ministero dell’Istruzione croato e dalla Commissione Internazionale per i brillanti successi conseguiti dai suoi allievi, senza considerare i premi vinti in terra croata. La sua carriera da solista conta molte esibizioni tanto in Croazia quanto all’estero. Fa parte inoltre del celeberrimo “Trio Nata Bene” (fisarmonica e domra) e di numerosi duo fra i quali con flauto e violino. È stato membro in numerose giurie di concorsi di chitarra. Ha lavorato in qualità di assistente del maestro Carlo Marchione all’Accademia musicale di Lovran in Croazia; quindi ha proseguito l’insegnamento nella stessa Accademia. Ha tenuto inoltre numerosi master classes presso svariate scuole e in occasione di Festival in Croazia, Slovenia e Bosnia Erzegovina.

Pier Luigi Corona (Italia)

Curriculum

Pier Luigi Corona è nato a Roma dove ha iniziato gli studi musicali con i maestri Mario Cerquozzi e Sergio Notaro. Successivamente si è perfezionato con Julian Bream ed Oscar Ghiglia, del quale è stato allievo tre anni presso l’Accademia Musicale “Chigiana” di Siena, conseguendovi tre Diplomi di Merito. Ancor prima di diplomarsi in chitarra con il massimo dei voti e la lode, ha iniziato giovanissimo un’intensa attività concertistica. Come solista si è esibito con varie orchestre, quali l’Orchestra della RAI di Roma, la Filarmonica di Udine, il Laboratorio Ensamble, l’International Chamber Orchestra, l’Orchestra di Treviso, l’Orchestra “F. Busoni” e l’Orchestra della Radio-Televisione di Tirana. È stato invitato in prestigiosi festival internazionali, quali i Festival di Salisburgo, Lubiana, Zagabria, Bucarest, Bitola (Macedonia), Apollonia (Albania) ed Dolnykubin (Slovacchia). Ha tenuto concerti e tournèe in importanti sedi concertistiche italiane e straniere, tra queste ultime da citare i recital a New york, Boston, Washington, Buenos Aires, La Plata, Mar del Plata, Madrid, Barcellona, Siviglia, Cordoba, Malaga, Huelva, Praga, Bruxelles, Vienna, Klagenfurt, Colonia, Monaco di Baviera, Lussemburgo, Tripoli, Nairobi. Dal 2004 è solista della “Gorizia Guitar Orchestra” con la quale ha effettuato alcune tournèe in Austria, Slovacchia, Repubblica Ceca e Montenegro e con la quale orchestra ha inciso un CD con i famosi concerti di J. Rodrigo “Fantasia para un Gentilhombre” e “Concierto de Aranquez”. Ha registrato per la RAI, la BBC, la Radiotelevisione Tedesca e Radio Capodistria. Il repertorio solistico comprende, tra l’altro, l’opera completa di Heitor Villa-Lobos, Johann Sebastian Bach (trascritta dal liuto) e Joaquin Turina. Per la casa discografica Real Sound ha registrato l’opera completa di Joaquin Turina ed opere di M. Manuel Ponce. Quale vincitore di concorso è titolare della cattedra di chitarra presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Tartini” di Trieste.

Monica Bulgarelli (Italia)

Curriculum

Chitarrista e arpista, diplomata al Conservatorio di Musica “L.Marenzio” di Brescia. Ha seguito corsi di arpa barocca e celtica al Conservatorio “A.Pedrollo” di Vicenza specializzandosi nel repertorio irlandese e scozzese. Con le metodologie Orff-Schulwerk e Z. Kodaly ha conseguito diverse specializzazioni in Didattica della Musica. Ha seguito uno Stage con il chitarrista-compositore Leo Brouwer al Conservatorio “Cherubini” di Firenze. Si è esibita in numerosi festival e manifetazioni musicali sia in Italia che all’estero. Svolge intensa attività concertistica con l’orchestra “ichitarrissimi” da lei fondata nel 2001 e ha ottenuti risultati eccellenti aggiudicandosi primi premi in prestigiosi concorsi. Nel 2017 ha vinto il primo premio con Menzione d’Onore al concorso internazionale “Un Po di Note” di Occhiobello. È presidente e docente dell’associazione ichitarrissimi” con la quale ha vinto il premio”Scuola Virtuosa” e il premio “Docente Virtuoso” al XII Concorso Europeo di chitarra classica “E.Mercatali” di Gorizia nel 2015. Nel 2010 ha fondato ed è Direttore Artistico del Festival Internazionale di chitarra e arpa che ospita artisti da tutto il mondo. È risultata vincitrice dal 2011 al 2014 del “Diploma d’Onore”come miglior docente per il maggior numero di allievi premiati al concorso “Canossa” di Verona. Dal 2014 è docente di chitarra e arpa allo Stage internazionale “Villa Buri Musica” di Verona. Attualmente insegna presso la Scuola di Musica ICHITARRISSIMI da lei fondata, la quale ha ottenuto la Convenzione con il Conservatorio “F.E.Dalla’Abaco” di Verona, per i corsi pre-accademici.

Nikolay Mihaylov (Bulgaria)

Curriculum

Nikolay Lyudmilov Mihaylov è nato a Pleven, Bulgaria. Ha iniziato a studiare chitarra quando aveva 14 anni. Nel 2012 si è laureato all’Accademia Musicale Nazionale “Prof. Pantcho Vladigerov” – a Sofia, nella classe di Rosen Balkanski. Durante la sua educazione ha fondato diverse formazioni con le quali ha vinto molti premi: Primo premio nella categoria “Autore-compositore” al Cled’or International Competition a Plovdiv con il gruppo Threemystic (2006); Primo premio nella categoria “Musica da Camera” al concorso internazionale per chitarra classica dell’accademia Marin Goleminov a Kyustendil con il duo di chitarre NOI (2011); Secondo premio nella categoria “Musica da Camera” al concorso internazionale per chitarra classica dell’accademia Marin Goleminov a Kyustendil con il quartetto dell’Accademia Musicale Nazionale “Prof. Pantcho Vladigerov” – Sofia (2012).

Insegna chitarra classica, musica da camera e musica di insieme da camera al International Arts School “Panayot Pipkov” – Pleven dal 2011. È membro dell’associazione “Art close to me”, fondatore e organizzatore del Pleven Guitar Festival. Nikolay prende parte a giurie internazionali in Bulgaria e all’estero. Nel 2014 Nikolay Mihaylov è stato premiato per il suo contributo eccezionale nel campo dell’arte dal comune di Pleven e nel 2015 è stato onorato con un premio alla cultura.

Angela Tagliariol (Italia)

Curriculum

Ha tenuto vari corsi, masterclass e laboratori di musica d’insieme ed è docente di chitarra presso il corso ad Indirizzo Musicale dell’Istituto Comprensivo Torre – Pordenone.
È ideatrice e responsabile, a fianco del marito Paolo Pegoraro, della Segovia Guitar Academy di Pordenone. Numerosissime le attività organizzate dall’affiatato team della scuola, oltre alle consuete lezioni di strumento: concerti, workshop, laboratori, musica d’insieme, seminari, nell’ottica di una crescita artistica e culturale degli allievi ampia e completa.
Numerosi suoi allievi sono risultati vincitori di primi premi a concorsi nazionali e internazionali per categorie di età ed ha ottenuto per questo numerosi riconoscimenti. Negli anni ha svolto attività concertistica prevalentemente in formazioni di musica da camera quali il duo, il trio e il quartetto chitarristico, il duo flauto e chitarra, il trio flauto, clarinetto e chitarra ed il duo canto e chitarra con il soprano giapponese Chizuko Yoshida, vincendo primi e secondi premi ai concorsi di Stresa, Genova, Foggia e Viareggio.
Con il gruppo “Italian Guitar Consort” e la soprano Lorna Windsor ha inoltre svolto un’intensa attività concertistica e ha inciso il cd “Viva Sevilla” pubblicato dalla rivista Guitart.

Franco Saretta (Italia)

Curriculum

Diplomato in Chitarra, in Didattica della musica e in Didattica della chitarra presso il conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto (TV), ha perfezionato il suo percorso culturale con due lauree, conseguite entrambe con il massimo dei voti e la lode: in Conservazione dei Beni Culturali e in Musicologia. Già borsista dell’università “Ca’ Foscari” di Venezia, attualmente svolge attività concertistica (duo in-canto con il flautista Gabriele Guglielmi), musicologica e didattica. Come insegnante di chitarra ha curato la preparazione di numerosi allievi che hanno vinto (primo o primo assoluto) o si sono classificati in concorsi italiani e internazionali sia come solisti che in formazioni cameristiche, in particolare duo e quartetto di chitarre.  Attualmente insegna chitarra presso la scuola media ad indirizzo musicale “Toti Dal Monte” di Mogliano Veneto (TV), presso il liceo “A. Veronese” di Montebelluna (TV), presso la “Fondazione Morello” (Castelfranco Veneto, TV) e presso l’Accademia Filarmonica di Camposampiero (PD); è inoltre docente di Storia della Musica presso il Liceo “Giorgione” di Castelfranco Veneto.  Dirige il festival chitarristico “Sei corde d’autunno”, che si svolge annualmente a Camposampiero (PD).

David Dyakov (Bulgaria)

Curriculum

David Dyakov è un giovane chitarrista russo-bulgaro. Ha iniziato a suonare la chitarra all’età di otto anni e a soli dieci anni ha tenuto il suo primo concerto da solista con orchestra eseguendo il Concerto di Giuliani in La maggiore. Da quel momento in poi ha sostenuto più di centocinquanta esibizioni e ha ricoperto il ruolo di solista in più di trenta concerti accompagnato da ensamble orchestrali eseguendo concerti per chitarra e orchestra sempre di Giuliani, Carulli (Concerto in Mi minore), Vivaldi (Concerto in Re maggiore) e Rodrigo (Concerto de Aranjuez).David Dyakov è uno dei chitarristi più talentuosi della nuova generazione. All’età di nove anni ha ricevuto il suo primo riconoscimento al Festival Internazionale di Chitarra di Kiustendil (Bulgaria). A tredici anni aveva già vinto sei premi internazionali per giovani chitarristi tra cui il prestigioso primo premio al concorso di chitarra di Sinaya in Romania. Nel 2009 ha vinto il primo premio al Concorso di chitarra di Zwolle. Nel 2010 ha ricevuto i seguenti riconoscimenti: 1° premio al “Concorso Internazionale di chitarra di Gevelsberg”, Germania; 2° premio alla sesta edizione del ” Concorso Internazionale di chitarra Enrico Mercatali”, Italia; 2°premio al “Concorso Internazionale di chitarra Petrer”, Spagna; 2°premio al “International Competition Forum Gitarre Wien”, Austria; 3°premio al “Concorso Internazionale di chitarra di Iserlohn”, Germania. Nel 2011 ha continuato la sua brillante carriera ottenendo sei primi premi: 1° premio al “Concorso Internazionale di chitarra Rago”, Germania; 1° premio alla settima edizione del ” Concorso Internazionale di chitarra Enrico Mercatali”, Italia; 1° premio al “Concorso Internazionale di chitarra di Veria”, Grecia; 1° premio al “Concorso Internazionale di chitarra Hubert Käppel di Koblenz”, Germania; 1°premio al “International Competition Forum Gitarre Wien”, Austria; 1° premio al “Concorso Internazionale di chitarra di Daejong”, Corea. David Dyakov ha studiato chitarra presso la “Nuova Università Bulgara” a Sofia sotto la guida di Dimitar Doichinov. Nel 2009 si è trasferito in Germania per continuare i suoi studi con Hubert Käppel nella sua “classe di concertisti” presso l’ “Accademia internazionale di chitarra di Koblenz”. Accanto agli studi ordinari ha partecipato ha numerosi masterclass con maestri quali Aniello Desiderio, Konrad Ragossnig, David Russell, Georgi Vassilev e Carlo Marchione. Nello stesso anno ha ottenuto una borsa di studio per prendere parte al Festival Musicale di Bowdoin a Brunswick negli Stati Uniti dove inoltre partecipato a masterclasses tenuti da Ricardo Iznaola. Nel 2010 è stato nominato da Classic FM Radio, una delle più prestigiose radio, “musicista dell’anno”, un riconoscimento ritenuto in Bulgaria tra i più eccezionali per un musicista.